camping-vallescura logo

camping-vallescura camping vallescura | campeggio con piscina savona liguria | vacanze appennino ligure | parco del bei Cultura e sapori

Cultura e sapori

Scoprite i nostri suggerimento per delle escursioni indimenticabili: borghi medievali, sul mare o nell'entroterra. Vi suggeriamo poi altre mete, corredate di distanza dal campeggio, per farvi programmare al meglio le vostre vacanze!

Sassello     (15 km- 20')

Sassello, noto fin dal Medioevo quale centro industriale per la lavorazione del ferro, oggi è un centro culturale tra i più vitali dell'entroterra savonese ed è stato il primo Comune italiano a ottenere la bandiera arancione del Touring Club Italiano per la qualità turistica e ambientale dell'entroterra. Il borgo vecchio è diviso tra la Bastia Soprana del XII secolo e la Bastia Sottana fondata dai Doria nel Quattrocento, con palazzi affrescati e chiese barocche.
Qui nacque, visse e morì nel 1990 Chiara Luce Badano, giovane focolarina beatificata nel 2010. Da allora la sua tomba nel cimitero di Sassello è meta continua di pellegrinaggi.
Da non perdere la visita a palazzo Perrando e al mulino in pietra Assandri, una passeggiata nella Foresta della Deiva, la degustazione dei prodotti tipici locali, tra cui i celebri amaretti ed i prelibati funghi porcini.


Badia      (12 km- 20')

L'abbazia di Santa Maria alla Croce, più comunemente conosciuta come Badia di Tiglieto, è un luogo di culto cristiano cattolico situato all'interno del comune di Tiglieto, nella città metropolitana di Genova.
Risale al XII secolo ed ha ospitato la prima comunità di monaci cistercensi al di fuori della Francia. Il sito storico è famoso per il suggestivo paesaggio che lo circonda: il Parco naturale regionale del Beigua, riconosciuto dall’UNESCO come Global Geopark.


Campoligure      (30km - 45')

Oltre al caratteristico centro storico, a Campo Ligure possiamo ammirare:
il Castello degli Spinola, che dall'alto della collina domina il paese, probabilmente di origine tardo-medioevale, di grande interesse architettonico e raro esempio nel suo genere nella Valle Stura;
il Museo Civico Centro di Documentazione sulla Filigrana, che raccoglie materiale proveniente da quattro continenti e in cui si conservano rari pezzi di artigianato provenienti dai quattro continenti;
La Chiesa Parrocchiale, edificio tardo-barocco del XVII secolo, decorata da F.De Lorenzi;
l'Oratorio tardo-cinquecentesco di Nostra Signora Assunta e l'Oratorio dei Santi Sebastiano e Rocco, eretto nel 1648, in cui si conservano interessanti opere.


Acqui Terme     (40 km- 1h)

Città dell'Acqua, Città del Benessere
Acqui Terme è un’affascinante località termale già rinomata in epoca romana per le sue acque fumanti, incastonata come un raro gioiello tra vigneti e paesaggi riconosciuti nel 2014 Patrimonio Mondiale UNESCO, per la loro bellezza mozzafiato, nel territorio dell’Alto Monferrato, ricco di suggestioni ambientali, paesaggistiche, artistiche ed eno-gastronomiche.  Gli imponenti resti dell’acquedotto romano che si stagliano lungo il corso del fiume Bormida testimoniano come l’acqua sia sempre stato l’elemento vitale di questa città, che offre ai suoi visitatori un’invidiabile combinazione di benessere, arte, cultura, storia, eccellenze gastronomiche, charme ed accoglienza Italiana che la rendono una destinazione unica ed accattivante. 


Albissola Marina    (37 km- 50')

È un piccolo comune costiero alle porte di Savona, noto per l'artigianato della ceramica: una tradizione antica, che ha avuto grande diffusione e rinomanza europea tra il XVI e il XVII secolo con le maioliche decorate. Che questo sia il paese della ceramica è evidente per chi, percorrendo la strada che si affaccia sui 1230 metri di spiaggia ben attrezzata per la balneazione, si imbatte nella passeggiata degli Artisti: 800 metri piastrellati con venti grandi pannelli policromi, costituiti da cinque milioni di tessere che riproducono disegni originali di diversi artisti. Nel borgo sono presenti laboratori per la ceramica e gallerie d'arte. Il "pozzo Garitta" era sede di antiche fornaci, oggi ospita il "circolo degli artisti" fondato da Adolfo Testa (uno degli artefici della felice unione tra la ceramica albissolese e l'arte contemporanea). Appena lasciato il centro si trova la rossa Villa Faraggiana, dimora settecentesca dei Durazzo, dogi di Genova. La casa museo Jorn, sulle colline, ospita alcune opere del maestro danese. La casa fu anche dimora di papa Giulio II della Rovere, nativo di Albissola e noto mecenate di grandi artisti nella Roma del XVI secolo. Prima di lui un altro Della Rovere di Albissola, Francesco, era salito al soglio pontificio con il nome di Sisto IV. La parrocchiale dedicata a Nostra Signora della Concordia, iniziata nel 1590, conserva al suo interno opere di grande interesse, tra le quali un gruppo ligneo policromo del Maragliano e una Adorazione dei pastori in ceramica maiolicata del 1576. Albissola marina ospita importanti eventi culturali, tra i quali il "Renata Scotto Opera Academy", corso internazionale di perfezionamento per cantanti lirici.


Acquario di Genova     (60km- 1h05')
L’Acquario di Genova, rinnovato e ampliato recentemente, consente di compiere un viaggio straordinario alla scoperta degli ambienti acquatici di tutto il mondo con oltre 70 ecosistemi e circa 12.000 esemplari appartenenti a 400 specie tra pesci, mammiferi marini, rettili, anfibi e uccelli.